maratona ekedem

Una magica atmosfera!!

Si ritorna a respirare la magica atmosfera di gare e manifestazioni podistiche importanti. A pochi passi da casa nostra, San Marino propone una maratona in “salsa Giapponese”. Maratona a squadre di 5 atleti, che corrono lungo un anello di 5,7km, sulle strade impegnative del Monte Titano. Tre staffettisti dovranno correre 5,7km ognuno, e due percorreranno 12km ad atleta. Bella cornice a Borgo Maggiore, dove la zona partenza e cambi staffette è animata da oltre 500 podisti. Sorrisi, felicità, complicità, chiacchiere, grande desiderio di cimentarsi finalmente in una gara con classifiche finali. La distanza classica della Maratona, corsa su un tracciato che per due terzi del percorso, continua a salire inesorabilmente. Rimini Nord è presente con Paolo Dall’Acqua, Monica Ricci e Maurizio Clerici; due amici storici: Andrea Pagliarani Cesenatico e Sergio Paesini Verucchio completano la squadra. Resta il nome: Spingitori di Gioele, ma la carrozzina oggi resta a casa al calduccio. Temperatura bassa, ma ideale per correre con questi sforzi di gambe e fiato. Parte Monica: è SUPER chiude il giro con un tempo favoloso 32:44, mette dietro di lei tanti podisti più blasonati ed abituati a queste gare.

joiele alzheimer 2020La sedia di Gioele deve possedere poteri magici!

Ogni volta che la spingiamo passa lo stress, dimentichiamo i problemi, superiamo la fatica (o quasi) e torniamo tutti bambini spensierati, che: ridono, fischiano, cantano e sparano cagate per 5 ore.”

“…ormai mi ero dimenticato di quanto è bello correre insieme spingendo Gioele, e mi mancava il battito del cuore, l’adrenalina, la pelle d’oca di varcare l’arrivo tutti insieme gridando di gioia a piena gola…”

“….finalmente ancora uniti per un po’ di chilometri e ore di corsa; grazie a Gioele che ci spinge a stare tutti abbracciati nello sforzo delle gambe ma felici nel battito del cuore…”

L’ organizzazione della Maratona dell’Alzheimer, ringrazia il gruppo per la partecipazione sempre colorata, chiassosa, emozionante e sottolinea con parole di stima che: siamo ormai parte dell’anima e del cuore della Maratona.

pamela crevalcore

Bella tripletta Rimini Nord!!

Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, il terzetto Sboro, Bellucci e Guidotti ha ben pensato di correre la 9a edizione della Maratona di Crevalcore.

Le condizioni climatiche non erano favorevoli ma i tre Atleti Rimini Nord ottengono comunque ottimi risultati:

. Pamela Guidotti 1a di categoria con il tempo di 3h39’13” . A Pamela questo bel crono gli vale come P.B..

Bravissima Pamela e ben tornata!!

. Matteo Bellucci 2° di categoria con il tempo di 3h26’. Bravo Matteo e ben tornato!!

. Alfredo Sboro il nostro grande maratoneta/ultramaratoneta 3° di categoria con il tempo di 3h56'. Grande Alfre!! 

isma alzheimer 2019

Ottimo risultato ottenuto da Ismail El Haissoufi all’Alzheimer!!

Una maratona per il nostro Atleta Ismail El Haissoufi presa come test, senza spingere al massimo, gestita benissimo: 1h20’ alla mezza - 1h19’ nella seconda parte, 2° assoluto.

Questo bel risultato fa ben sperare per la prossima maratona.

Grande Isma!!!

Si sono messi in gioco altri 4 nostri Atleti:

IMG 20191110 142016.resized

Agli italiani Master di Maratona Daniele Baroni conquista il Bronzo!

Nella mattina di ieri Daniele Baroni, Davide Poggi, Paolo Dall’Acqua, Maurizio Clerici e Christian Ridolfi si presentano allo start della 21^ edizione della Maratona di Ravenna.

Tutti i nostri Atleti, tranne Davide Poggi incappato in una giornata NO, tagliano il traguardo:

. Daniele Baroni 2h56’00”;

. Christian Ridolfi 3h20’48”;

. Maurizio Clerici 3h48’02”;

. Paolo Dall’Acqua 3h57’09”.

Daniele Baroni dal 36° km. patisce le pene dell’inferno causa problemi fisici che lo perseguitano da diverso tempo ma tiene duro ed agguanta un bel BRONZO, agli Italiani Master nella cat. M55.

Per scaricare la classifica clicca qui

ridolfi stelvio marathon 2019

Altra bella avventura per Christian Ridolfi!!

Christian Ridolfi Sabato 15 giugno era al via della 3^ edizione della Stelvio Marathon.

Per Christin questa avventura indimenticabile è partita da Prato allo Stelvio (915 m) er poi raggiungere, dopo aver percorso i 48 mitici tornanti, il Passo dello Stelvio (2757 m).

Christian l'ha vissuta così:

Il viaggio non è la metà ma ogni istante che percorri.

Scelgo le gare immaginando il paesaggio di luoghi che non ho visto.

La corsa mi da la possibilità di vedere città, panorami, scorci, persone, da un punto di vista insolito: quello della festa per una corsa.

Famiglie intere che ti accompagnano, ti porgono la mano, volontari premurosi, ecco, da lì assapori l’ospitalità e il loro modo di vivere.

È tutto un accavallarsi di immagini suoni sapori odori emozioni che respiri di quel luogo che lo rendono unico e ti porti nel cuore.